Progetto Lettura: gli studenti in giuria del 51° Premio Bancarellino

Redazione
13 febbraio 2008

girandola_verticale.jpg

Spetterà agli studenti delle scuole medie secondarie di primo grado decretare, anche quest’anno, il vincitore del Premio Selezione Bancarellino. Le scuole aderenti all’iniziativa “Progetto Lettura” riceveranno infatti entro la fine del mese di febbraio la serie dei circa 20 volumi validi per l’edizione 2008, che dovranno essere letti dai ragazzi con gli insegnanti ed utilizzati per un’attività didattica di promozione della lettura. A fine lettura, verrà fornita per ciascun volume una valutazione, espressa in decimi, che sarà consegnata alla Segreteria del Premio entro il 19 aprile 2008. Il 24 maggio, a Pontremoli (MS) sarà infine annunciato il vincitore del Premio, nell’ambito di una manifestazione che vedrà ancora protagonisti i ragazzi delle scuole.

«Avrà inizio tra pochi giorni l’iniziativa “Progetto lettura”, prima fase di selezione del Premio Bancarellino, giunto quest’anno alla 51esima edizione.
Il progetto coinvolgerà, come ogni edizione da oltre vent’anni, oltre 150 istituti secondari di primo grado di tutta Italia, con una popolazione di lettori di oltre 10.000 alunni, allo scopo di avvicinare i ragazzi alla lettura sotto la guida degli insegnati e offrire loro l’opportunità di partecipare attivamente al premio selezionando i libri finalisti.

A ciascuna scuola, infatti, sarà inviata una serie di venti volumi scelti, tra quelli per ragazzi editi nel 2007, dalla Fondazione Città del Libro di Pontremoli che, in collaborazione con l’Unione Librai Pontremolesi e delle Bancarelle, organizza la manifestazione.
La selezione di questa edizione è composta da: Il ciondolo dei desideri di Alice Casadei (Alberti & C.), Dove osano gli skates di Nunzia Manicardi (Archimede), Setalux di Simona B. Lenic (Barbera Editore), Il ragazzo che non mangiava le ciliegie di Sarah Weeks (Beisler), Fairy OAK “Il potere della luce” di Elisabetta Gnone (De Agostini), Esaregnum di Amcan (Campanila), La moneta maledetta di Ciro Cabala (Edizioni San Paolo), Un paradiso triste di Francesco Paolo Tanzj (Edizioni Tracce), La settima strega di Paola Zannoner (Fanucci), Il mistero della città fantasma di Domenica Luciani (Giunti), Operazione N.O.N.N.O. di Luca Cognolato (Giunti), L’ultimo giaguaro di Enzo Carugati (Greco e Greco), Imhotep e il mistero della piramide di Nadia Vittori (Lapis), Vita di Ben, gatto inconsueto di Carlo Bellavite Pellegrini (L’Isola Dei Ragazzi), Giocare a sognare di Beatrice Taccini (Maremmi Editore), La chiave dell’alchimista di Cristina Brambilla (Mondadori), I gemelli giornalisti a Hollywood di Ennio Cavalli (Piemme), Ragazzi di camorra di Pina Varriale (Piemme), Il mio cuore e una piuma di struzzo di Teresa Buongiorno (Salani) e Papà, il mio Topo severo di Elisa Prati (Salani).

Tra questi gli studenti coinvolti nel “Progetto lettura” sceglieranno i 5 libri vincitori del Premio Selezione Bancarellino. Sabato 24 maggio, in piazza della Repubblica a Pontremoli, tra i cinque finalisti verrà decretato per “alzata di libro” il vincitore assoluto del Premio Bancarellino 2008: nella cornice della piazza medievale, in un clima di festa, i ragazzi incontrerano gli autori dei libri vincitori del Premio Selezione e potranno rivolgere loro domande sui volumi letti. Ogni anno la manifestazione vede la partecipazione di oltre 1.000 alunni provenienti da ogni parte d’Italia.

Il Bancarellino si articolerà dal 22 al 24 maggio con diversi eventi e incontri per ragazzi promossi dalla Fondazione Città del Libro, che organizza ogni anno anche il Premio Bancarella, nato nel 1953, il Premio Bancarella Sport e il Premio Bancarella Cucina.
Accanto allo storico Premio Bancarella, vive infatti, un non meno storico Premio Bancarellino. Questo ha le proprie origini nella Prima Giornata dei ragazzi nella Città dei Librai, che si tenne in Pontremoli il 17 agosto 1957, in occasione del Bancarella di quell’anno, quando venne annunciata la nascita di un Premio Bancarella per Ragazzi, destinato a segnalare, nell’estate del 1958, il miglior libro di letteratura giovanile dell’anno.
La prima edizione del Premio si basò su una scelta effettuata dai ragazzi di tutta Italia, attraverso un referendum a mezzo di cartoline postali. Ma subito dopo, nel 1959, si passò alla denominazione di Premio Bancarellino e alla scelta del vincitore in una rosa di finalisti, scelta da effettuarsi al termine di una discussione pubblica tra i membri della giuria, formata da ragazzi di scuola media provenienti da ogni parte del Paese. Da allora il Bancarellino non ha più mutato formula di assegnazione.

Il Premio Bancarellino riscuote un sempre crescente apprezzamento nel mondo della scuola, che non manca di tributare giudizi positivi per l’alto merito dell’iniziativa che coinvolge gli alunni e li avvicina al libro quale strumento di crescita culturale e morale.
Negli ultimi anni, il successo del premio è confermato anche dalla soddisfazione degli autori e delle case editrici nel partecipare al Progetto lettura e alla fase finale del Premio, che consente di portare a conoscenza del giovane pubblico nuovi testi e nuovi autori, con ottimi ritorni nelle vendite.»

– Fondazione Città del Libro, Lost Book

Tags: , , ,

Category: Iniziative, Libri per ragazzi, Narrativa, Premi | RSS 2.0 | Give a Comment | trackback

4 Comments

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

  • Idranet

    Informazione e cultura
    design arte musica cinema letteratura

  • CERCA

  • Pubblicità

    Sergio Chierici Movie Passion

  • CATEGORIE

  • ARCHIVI

  • Social

  • PARTNERS