BilBOlbul: fumetto e cinema

Morna
5 marzo 2008

bilbolbul_logo.jpg

Per la seconda edizione di BilBOlbul, festival internazionale del fumetto che si tiene a Bologna dal 5 al 9 marzo 2008, si è deciso di puntare l’attenzione sul tema della contaminazione fra i linguaggi con le sezioni Fumetto e Jazz e Fumetto e Cinema.
BilBOlbul rinsalda dunque il legame fra cinema e fumetto con una nutrita rassegna nella Cineteca di Bologna presentando importanti film e una rassegna di corti di animazione sperimentale.

Per entrare nel dettaglio del programma, segnaliamo il capolavoro d’animazione “Peur(s) du noir – Paura del nero” di Etienne Robial (Stati Uniti, Italia, Francia, 2007), film ad episodi ideati e realizzati da alcuni tra i maggiori fumettisti europei e americani (Blutch, Burns, Caillou, di Sciullo, Kramsky, Mattotti, McGuire, Pirus, Slocombe). Il film, acclamato alla sua anteprima al Festival del Cinema di Roma, è in prima nazionale a Bologna e vedrà presenti alla proiezione tra gli altri Lorenzo Mattotti (8 marzo – cinema Lumière, ore 20.00).
Accanto alla presentazione del film in esclusiva per il Festival è allestita anche una mostra nella quale gli autori internazionali che hanno partecipato al progetto espongono alla galleria Squadro (dal 7 marzo al 26 aprile) una serie di serigrafie ispirate ai fotogrammi del film.

Dalla Norvegia arriva invece “Free Jimmy” (2006), primo film dell’artista e illustratore Christopher Nielsen, che rappresenta una nuova frontiera del cinema di animazione: satira e umorismo nero condiscono una storia magistralmente sviluppata e con immagini, design e animazione di una complessità travolgente (9 marzo-Cinema Lumière, ore 15.30).
Accanto al film la mostra “Homo Norvegicus,” al Cinema Lumière dal 5 al 25 marzo, una panoramica dei suoi lavori che mette in rilievo la carriera quasi trentennale di questo autore ancora inedito nel nostro paese.

Dopo la grande mostra antologica del 2007 che il Festival ha dedicato alla figura di Magnus, il documentario “Magnus: Il segno del viandante” di Giovanni Eccher (Italia, 2007) ripercorre la vita e l’opera di Roberto Raviola, attraverso le testimonianze di coloro che con lui hanno lavorato (8 marzo- Cinema Lumière, ore 18.00, in replica 9 marzo ore 20.15).

Non poteva mancare l’omaggio al grande Will Eisner grazie al film-documentario “Will Eisner: Portrait of a sequential artist” di Andrew D. Cooke (Stati Uniti, 2007). Realizzato in collaborazione con Eisner stesso (fino alla sua scomparsa nel 2005) raccoglie rari filmati di famiglia e materiali d’archivio, oltre a commenti e testimonianze di altri grandi autori come Art Spiegelman, Jack Kirby, Stan Lee, Neil Gaiman, Frank Miller (7 marzo-Cinema Lumière, ore 20.00).

Arrichisce il progetto Fumetto e Cinema la rassegna “Animate”, primo omaggio italiano all’omonimo progetto anglosassone. Attivo dal 1991, Animate sviluppa innovativi progetti di animazione ibrida, che puntano sulla commistione delle tecniche e dei linguaggi. Tra gli autori in programma l’originale duo di artisti digitali Semiconductor ovveroRuth Jarmane e Joseph Gerhardt (prima rassegna 5 marzo- Cinema Lumière, ore 22.45/ seconda rassegna 6 marzo- Cinema Lumière, ore 22.15).

Per info:
Hamelin Associazione culturale
tel 051/233401
info[at]bilbolbul[dot]net
www.bilbolbul.net
Ingresso gratuito per tutte le mostre del Festival

Tags: , , , ,

Category: Animazione, Comunicati stampa, Documentari, Festival | RSS 2.0 | Give a Comment | trackback

2 Comments

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

  • Idranet

    Informazione e cultura
    design arte musica cinema letteratura

  • CERCA

  • Pubblicità

    Sergio Chierici Movie Passion

  • CATEGORIE

  • ARCHIVI

  • Social

  • PARTNERS