Grande, grosso e Verdone, di Carlo Verdone

Martina
5 marzo 2008

verdone_fm.jpg

Esce questo venerdì “Grande, grosso e Verdone”, l’ultima fatica cinematografica di Carlo Verdone. Come il regista stesso ha tenuto a precisare in svariate interviste, si tratta di una pellicola molto cattiva, che cerca di ritrarre l’Italia di oggi in tutta la sua ipocrisia e superficialità.

Il film si articola in tre episodi, riprendendo la tradizione di “Un sacco bello”, “Bianco, rosso e verdone” e “Viaggi di nozze”, raccontando le vicende di un imbranato alle prese con la mamma defunta, un professore che ha fatto della falsità l’imperativo della sua doppia vita – divisa tra morale e interesse per le prostitute – e infine, immancabile, il romano coatto con compagna all’altezza.

Un salto nel passato, che Verdone ha giustificato dicendo: “Confesso che Grande, grosso e Verdone nasce soprattutto dal desiderio di accontentare quei 1371 ammiratori, che mi hanno letteralmente pregato di riportare sullo schermo i personaggi simbolo di Bianco, rosso e Verdone, Un sacco bello e Viaggi di nozze”.

Tags: ,

Category: Cinema, Commedia, Novità | RSS 2.0 | Give a Comment | trackback

No Comments

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

  • Idranet

    Informazione e cultura
    design arte musica cinema letteratura

  • CERCA

  • Pubblicità

    Sergio Chierici Movie Passion

  • CATEGORIE

  • ARCHIVI

  • Social

  • PARTNERS