Forlì: Guido Cagnacci. Protagonista del Seicento tra Caravaggio e Reni

Bianca Zanardi
14 marzo 2008

cagnacci.jpg

Il 20 Gennaio scorso è stata inaugurata a Forlì una mostra sull’opera di Guido Cagnacci, pittore nato in Emilia Romagna nel 1601 che visse a pieno il suo secolo, confrontandosi con i caravaggeschi e Guido Reni e realizzando l’impossibile connubio tra naturalismo e idealismo.

La mostra, curata da Daniele Benati e Antonio Paolucci, occupa le grandi sale della biblioteca del Convento di S. Domenico a Forlì, dove il pittore realizzò le sue opere di più vaste dimensioni. Le opere esposte ben illustrano il percorso dell’artista, soffermandosi in particolare sul periodo dei soggetti profani che gli diedero tanta fama a Venezia e a Vienna.
Vi sono esposte più di 100 opere tra le quali non troviamo solo quelle del Cagnacci, ma anche opere di Caravaggio, Guido Reni, Orazio e Artemisia Gentileschi, così da poter offrire un panorama completo sul pittore e i suoi contemporanei.
La mostra si concluderà il 22 Giugno. Informazioni ulteriori si trovano sul sito ufficiale dell’esposizione, nel quale l’evento è ampiamente ed accuratamente illustrato.

Il ratto di Europa
olio su tela
115,5 x 94 cm.
Bologna, Collezione Molinari Pradelli

Tags: , , , , ,

Category: Artisti, Esposizioni, Pittura | RSS 2.0 | Give a Comment | trackback

One Comments

  • Peccato saperlo solo ora, me lo sarei andato a vedere volentieri a forli il dipinto della principessa Europa sul toro-zeus.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

  • Idranet

    Informazione e cultura
    design arte musica cinema letteratura

  • CERCA

  • Pubblicità

    Sergio Chierici Movie Passion

  • CATEGORIE

  • ARCHIVI

  • Social

  • PARTNERS