Mart di Rovereto: ciclo di incontri “Un ponte fra le arti”

Federica Ratti
27 marzo 2008

mart_esterno.jpg

Al Mart di Rovereto si apre sabato 29 marzo un ciclo di incontri dal titolo “Un ponte fra le arti”. Il primo appuntamento, che si terrà alle ore 18 presso la sala conferenze del museo, vedrà protagonisti Edmondo Berselli e Alberto Arbasino. Nei prossimi mesi saranno ospiti anche Luciano Canfora, Claudio Magris, Quirino Principe e Franco Rella.

«Sabato 29 marzo alle 18, nella Sala Conferenze del Mart, si terrà un incontro tra Alberto Arbasino e Edmondo Berselli, promosso da Mart, Biblioteca Civica di Rovereto e associazione “Il Furore dei Libri”.
L’incontro è il primo di una serie di appuntamenti organizzati dalla biblioteca e dal museo per stimolare, grazie al contributo di scrittori e intellettuali di primo piano, una libera discussione attorno ad alcuni temi caldi del dibattito culturale contemporaneo.

Si comincia con un incontro che prende le mosse dall’incrocio fra arte e modernità. Il Mart, luogo che ha espresso una vocazione al dialogo fra le arti, darà la parola ad Alberto Arbasino, tra i maggiori scrittori italiani e acuto osservatore del costume nazionale, e a Edmondo Berselli, firma di punta di Espresso e Repubblica, direttore della rivista “il Mulino”, e a sua volta autore di saggi imprescindibili per la comprensione delle mutazioni antropologiche italiane.
Arbasino e Berselli ricorderanno il fermento intellettuale nato nei locali e caffè letterari romani degli anni Cinquanta, nei quali scrittori come Carlo Emilio Gadda e i giovani Pier Paolo Pasolini e Giovanni Testori discutevano di avanguardie artistiche e trasformazioni sociali.
Temi che saranno anche lo spunto per la presentazione dell’ultimo libro di Alberto Arbasino, “L’ingegnere in blu”, appena pubblicato da Adelphi. L’ingegnere del titolo è appunto Carlo Emilio Gadda; il rapporto di intenso sodalizio umano e intellettuale con il grande scrittore è esemplificato dall’etichetta di “nipotini di Gadda” che Arbasino usa per la cerchia di intellettuali delle osterie romane.
Nelle pagine di Arbasino rivive un Gadda dallo humour travolgente e mai allineato con le “correnti obbligative”, creatore instancabile di una scrittura potente e corrosiva. Un ritratto che ha anche i toni dell’autoanalisi, in cui Arbasino spesso incrocia la propria voce con quella del maestro.

Il ciclo di incontri – realizzato in collaborazione con l’associazione “Il furore dei libri” – proseguirà nei prossimi mesi, dando spazio ad altri nomi di primo piano del dibattito intelletuale italiano: Luciano Canfora, Claudio Magris, Quirino Principe, Franco Rella.»

MartRovereto
Corso Bettini, 43
38068 Rovereto (TN)

Informazioni e prenotazioni
numero verde 800 397 760
tel. +39 0464 438 887
info[at]mart.trento.it

Foto di Luca Melchionna: esterno del Mart, la piazza di sera

Tags: , , , ,

Category: Comunicati stampa, Iniziative, Musei | RSS 2.0 | Give a Comment | trackback

No Comments

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

  • Idranet

    Informazione e cultura
    design arte musica cinema letteratura

  • CERCA

  • Pubblicità

    Sergio Chierici Movie Passion

  • CATEGORIE

  • ARCHIVI

  • Social

  • PARTNERS