La casa delle bambole, di Ka-tzenik 135633- Yahiel De-Nur

Martina
3 aprile 2008

Nato in Polonia nel 1909 o nel 1917 – la data di nascita è incerta – Yehiel Finer, questo il vero nome di Yahiel De-Nur, racconta in questo sconvolgente romanzo come i nazisti sfruttassero le deportate nei lager, distruggendole sia nel corpo che nell’anima.

Ka- Tzetnik n°…, questa è la sua firma, il numero tatuatogli dai nazisti al suo arrivo ad Auschwitz, dove tutta la sua famiglia ha perso la vita.

Fra le molte opere nate in seguito alla drammatica esperienza del campo di concentramento “La casa delle bambole” è sicuramente il più noto a livello mondiale, anche se molti suoi libri sono purtroppo tuttora inediti nel nostro paese.

ll libro racconta l’inferno di Daniella, giovanissima ebrea che si ritrova senza la sua famiglia a sopravvivere dapprima in un ghetto polacco, e poi internata insieme ad altre ebree in quella che è “la casa delle bambole” del titolo. Così viene infatti chiamata dalle ebree nei campi di lavoro la baracca in cui queste giovani sono costrette a prostituirsi, per dare modo alle SS di svagarsi e dare sfogo ai propri istinti.
Ma il cibo e le lenzuola pulite una volta a settimana non bastano a sottrarre delle ragazze dal vero orrore: offrire il proprio corpo a chi ne farà carne da macello.
I soldati mandati al “campo della gioia” perchè sono stati bravi sono i loro padroni; coloro che forse si trovano lì proprio per avere sparso il sangue di un familiare di colei che deve sottostare alla violenza.
E per molte donne la situazione è talmente insostenibile da preferire la morte a tanto scempio della dignità umana.

Scritto in modo diretto, senza pesare le parole ma sbattendo in faccia ciò che è stato a tutti coloro che leggono, questa è l’ennesima testimonianza della bestialità umana che fu – ma che purtroppo spesso continua ad essere – .

Tags: ,

Category: Narrativa, Storie vere | RSS 2.0 | Give a Comment | trackback

9 Comments

  • Federica

    come si può avere questo libro?ormai è introvabile!Grazie

  • Clementina

    Buongiorno, sono di Torino e vorrei sapere in quale linreria posso trovare “La casa delle bambole” e gli altri libri scritti dallo stesso aurore.
    Grazie per la disponibilità.

  • Sergio

    Salve,
    il libro in effetti risulta attualmente fuori catalogo. Nell’attesa di un’eventuale ristampa, consigliamo di rivolgersi ai rivenditori di libri usati, o anche di provare a chiedere alle biblioteche (consultando anche http://opac.sbn.it), per un eventuale prestito, anche a distanza

  • Maurizio

    Salve scrivo da Firenze vorrei trovare i libri “La casa delle bambole”,” Piepel” e “La fenice venuta dal lagher”, sapete darmi qualche indicazione dove acquistarlo.
    Grazie per l’aiuto.

  • gogarty

    alcune copie sono disponibili su ebay, altre su http://www.maremagnum.com

  • nicholas

    io sono di modena e l’ho trovato alla boblioteca pubblica crocetta

  • rosetta

    vorrei sapere dove posso trovare il libro La Casa delle Bambole

  • Ester

    Io l’ho trovato a 1 euro tra i libri usati in una libreria della mia città, non lo stavo cercando. L’ho comprato perché raccolgo (e leggo) romanzi o storie vere ambientati nei campi nazisti. Questo libro è molto coinvolgente, crudo … Mi chiedo tuttavia se è possibile o veritiero che i nazisti si accoppiassero con le donne ebree, ho sempre saputo che i nazisti rifiutavano ogni contatto con le donne ebree invece in questo romanzo si racconta di ragazze ebree costrette a prostituirsi con i nazisti. Vorrei sapere se è un’invenzione dell’autore,

  • Alberto

    Ciao Ester, purtroppo la situazione dei campi di prostituzione fu reale e terrificante come raccontato da Yahiel De-Nur, sebbene “la casa delle bambole” sia un romanzo, si basas su fatti veri. Su Amazon si trovano Piepel, La Fenice venuta dal lager, ma La casa delle bambole risulta non disponibile

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

  • Idranet

    Informazione e cultura
    design arte musica cinema letteratura

  • CERCA

  • Pubblicità

    Sergio Chierici Movie Passion

  • CATEGORIE

  • ARCHIVI

  • Social

  • PARTNERS