Omaggio alla Catalogna, di George Orwell

Morna
17 aprile 2008

omaggio_alla_catalogna.jpg

Chi non conosce “La fattoria degli animali” e “1984” (ne abbiamo anche noi parlato qualche giorno fa) di George Orwell alzi la mano. I due romanzi “politici” dello scrittore sono senza dubbio le sue opere più note e meglio riuscite sotto il profilo narrativo. Meno conosciuto, ma altrettanto potente in quanto a messaggio è “Omaggio alla Catalogna”, resoconto autobiografico della partecipazione di Orwell alla guerra civile spagnola.

I tre romanzi, in realtà, nonostante le differenze strutturali – fiaba tragicomica il primo, romanzo (anti)utopistico il secondo e reportage autobiografico il terzo – sono strettamente legati dal profondo spirito libertario che li anima. Da questo e da un deciso rifiuto di qualsiasi totalitarismo scaturisce la decisione orwelliana di partecipare in prima persona alla guerra spagnola.

Nel 1936, quando i nazionalisti di Francisco Franco attuano il colpo di stato contro il governo repubblicano del Fronte Popolare occupando buona parte del paese, città come Barcellona e Madrid si armano. Molti sono gli antifascisti di ogni paese che decidono di combattere al fianco di repubblicani e anarchici spagnoli e, fra questi, vi sono anche intellettuali e scrittori come Ernest Hemingway e George Orwell.

Orwell giunge in Spagna nel dicembre 1936 e si arruola nella milizia del POUM, formazione dal profilo incerto che comprende dissidenti di varia provenienza. Combatte al fronte, assiste alle giornate del 1937 a Barcellona, viene ferito alla gola nell’assedio di Huesca e, lentamente, l’iniziale entusiasmo si trasforma in feroce disillusione: le manipolazioni e le tensioni interne ai partiti repubblicani e anarchici, le strategie di potere e la propaganda internazionale stravolgono la situazione interna agli schieramenti di sinistra. A questo si aggiunge la frustrazione delle lunghe attese al freddo delle trincee e le misere condizioni di vita dei soldati al fronte, dall’osservazione delle quali maturano le pagine più belle e intense del romanzo. La messa al bando del POUM, ultimo atto della lotta interna ai partiti della sinistra, lo costringe infine a riparare in Francia, chiudendo con grande amarezza l’esperienza spagnola.

Titolo: “Omaggio alla Catalogna”
Titolo originale: “Homage to Catalonia”
Autore: George Orwell
Editore: Arnoldo Mondadori Editore
Collana/serie/edizione: Oscar Mondadori, Classici Moderni, 1993
Traduzione: Giorgio Monicelli
ISBN: 88-04-37078-5

Tags: , ,

Category: Classici, Storia | RSS 2.0 | Give a Comment | trackback

No Comments

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

  • Idranet

    Informazione e cultura
    design arte musica cinema letteratura

  • CERCA

  • Pubblicità

    Sergio Chierici Movie Passion

  • CATEGORIE

  • ARCHIVI

  • Social

  • PARTNERS