British rule: analisi della musica inglese tra ‘800 e ‘900, su Musical Words

Idranet
30 maggio 2008

Musical Words

Sappiamo ancora troppo poco sulla musica inglese tra ‘800 e ‘900. Il pop inglese ha colonizzato l’intero pianeta dal secondo dopoguerra, ma non si può dire la stessa cosa degli autori britannici di area colta: Ralph Vaughan Williams, Gustav Holst, Arthur Bliss, William Walton, Benjamin Britten, che pure hanno scritto pagine fondamentali per la storia della musica occidentale… Perché questa discriminazione? Cosa rimane, a distanza di anni, della loro vasta produzione?

A queste domande tenta di fornire delle spiegazioni l’articolo di Stefano Naimoli pubblicato in questi giorni dagli amici di www.musicalwords.it: un testo di qualità, presente anche in traduzione inglese, che vi invitiamo a leggere con attenzione.

British rule… | prima parte
British rule… | seconda parte

Tags: , , ,

Category: Compositori, Internet, Musica classica, Novecento, Ottocento, Saggi, Sound Review | RSS 2.0 | Give a Comment | trackback

No Comments

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

  • Idranet

    Informazione e cultura
    design arte musica cinema letteratura

  • CERCA

  • Pubblicità

    Sergio Chierici Movie Passion

  • CATEGORIE

  • ARCHIVI

  • Social

  • PARTNERS