Triennale di Milano: i progetti del Premio per l’architettura “Mies van der Rohe 2007″ in una mostra

Redazione
26 giugno 2008

musac_1.jpg

La Triennale di Milano propone, a partire dal 28 giugno e fino al 10 agosto, una mostra dedicata ai progetti di uno dei premi per l’architettura contemporanea più prestigiosi d’Europa, il Premio Mies van der Rohe 2007.
Oltre al progetto vincitore, quello per lo spagnolo MUSAC (il Museo de Arte Contemporáneo de Castilla y León che vedete nella foto) di Luis M. Mansilla e Emilio Tuñón, saranno esposti tutti i progetti finalisti: quello per la Facoltà di Matematica di Ljiubliana, per il Sines Arts Centre in Portogallo, per il Mercedes-Benz Museum di Stoccarda, per l’America’s Cup Building a Valenza, per il Phæno Science Centre di Wolfsburg in Germania, per la School for Management di Bordeaux e per il National Choreographic Centre di Aix-en-Provence.

«Nell’ambito di Triennale Architettura, la Triennale di Milano presenta il Premio per l’architettura contemporanea dell’Unione Europea-Premio Mies van der Rohe 2007, promosso dall’Unione Europea e dalla Fundació Mies van der Rohe di Barcellona, che mette in mostra i progetti vincitori e i finalisti dell’omonimo premio a cadenza biennale.
Lo scopo principale del premio è di mostrare l’eccellenza nel campo dell’architettura, richiamando l’attenzione sull’importante contributo dei professionisti europei allo sviluppo di nuovi concetti e tecnologie architettoniche.
Il premio rappresenta un mezzo attraverso il quale i cittadini e le istituzioni pubbliche possono comprendere maggiormente il ruolo culturale che l’architettura ricopre nella costruzione delle città e delle comunità.
Il premio si prefigge inoltre di celebrare il ricco e variegato panorama della produzione architettonica europea in due modi: promuove la circolazione dei professionisti all’interno dell’Unione Europea incoraggiando commissioni transnazionali e supporta i giovani architetti all’inizio della loro carriera. Per realizzare questi scopi le opere valutate dalla giuria vengono proposte da un ampio gruppo di esperti provenienti da tutta Europa, specializzati in architettura contemporanea e membri di associazioni di architettura facenti parte del Consiglio degli architetti d’Europa e di altre associazioni nazionali di architetti.
In ogni edizione la giuria ricerca l’eccellenza concettuale, tecnica e costruttiva tra i progetti proposti e seleziona un’opera alla quale assegna il Premio dell’Unione Europea per l’architettura contemporanea -Premio Mies van der Rohe e un’opera alla quale riconoscere la Menzione speciale per giovani architetti.
Il progetto vincitore è il MUSAC Museo de Arte Contemporáneo de Castilla y León (MUSAC Contemporary Art Museum of Castilla y León), León, Spagna, di Luis M. Mansilla e Emilio Tuñón (Mansilla + Tuñón).

MUSAC è uno spazio vivo che apre le sue porte alle varie espressioni dell’arte contemporanea, costituito da una struttura a scacchiera, che si sviluppa da un sistema aperto, caratterizzato da un tessuto di quadrati e rombi.
Una serie di stanze concatenate ma indipendenti consente di organizzare mostre di dimensioni e caratteristiche differenti. Ciascuna delle stanze garantisce un continuum e allo stesso tempo una differenziazione dello spazio che si apre su altre stanze e cortili, fornendo viste longitudinali, trasversali e diagonali. All’esterno, lo spazio ha una forma concava per ospitare attività e incontri, che vengono “abbracciati” dai grandi vetri colorati in omaggio alla città vista come luogo di relazioni interpersonali.
All’interno, un’ampia area dagli spazi continui e differenziati, con cortili e grandi lucernari, modella un sistema espressivo che mette in dialogo architettura e arte. MUSAC con la sua struttura ad un piano con mura di cemento bianco e la grande veduta colorata all’esterno propone uno spazio in cui l’arte è di facile fruizione e contribuisce a cancellare i confini fra pubblico e privato, lavoro e svago, arte e vita.
La giuria ha assegnato la Menzione speciale per giovani architetti alla Facoltà di Matematica di Ljiubliana in Slovenia di Matija Bevk e Vasa J. Perovic dello studio Beck Perovic arhitekti. »
Membri della giuria: Richard Burdett (Regno Unito), Peter Cachola Schmal (Germania), Luis Férnandez Galiano (Spagna), Beth Galí (Spagna), Bettina Götz (Austria), Ellen Van Loon (Paesei Bassi), Mohsen Mostafavi (Regno Unito), Francis Lambert (Francia), Diemater Steiner (Austria).

Progetto vincitore
MUSAC Museo de Arte Contemporáneo de Castilla y León, León, Spagna, Luis M. Mansilla e Emilio Tuñón (Mansilla + Tuñón).

Menzione speciale per giovani architetti
Facoltà di Matematica, Ljiubliana, Slovenia
Matija Bevk e Vasa J. Perovic dello studio Beck Perovic arhitekti.

Opere finaliste
Sines Arts Centre, Sines, Portogallo
Francisco Aires Mateus, Manuel Aires Mateus / Aires Mateus e Associados

Mercedes-Benz Museum, Stoccarda, Germania
Ben van Berkel / UNStudio

America’s Cup Building, Valenza, Spagna
David Chipperfield / David Chipperfield Architects
Fermín Vázquez / b720 Arquitectos

Phæno Science Centre, Wolfsburg, Germania
Zaha Hadid / Zaha Hadid Architects

School for Management, Bordeaux, Francia
Anne Lacaton, Jean Philippe Vassal / Lacaton & Vassal Architectes

National Choreographic Centre, Aix-en-Provence, Francia
Rudy Ricciotti / Rudy Ricciotti architecte

Il Premio Mies van der Rohe per l’architettura europea è stato assegnato per la prima volta nel 1988. Promosso dalla Fundació Mies van der Rohe di Barcellona, questo premio biennale ha avuto il supporto della Commissione Europea e fin dall’inizio ha potuto contare sulla diretta collaborazione di un ampio gruppo di istituti d’architettura e di professionisti. Nel 2000 la Fondazione ha proposto di organizzare il Premio dell’Unione Europea per l’architettura contemporanea -Premio Mies van der Rohe all’interno del programma Culture. La proposta è stata accettata e da allora si sono tenute quattro edizioni: nel 2001, nel 2003, nel 2005 e nel 2007.

Premio Mies van der Rohe 2007
Premio per l’architettura contemporanea dell’Unione Europea
28 giugno -10 agosto 2008

Triennale di Milano
Inaugurazione: venerdì 27 giugno, ore 18.30
Orario: 10.30 – 20.30, chiuso il lunedì
Ingresso 5.00/4.00/3.00 euro

Tags: , , , , , , , ,

Category: Architettura, Comunicati stampa, Esposizioni, Iniziative, Premi | RSS 2.0 | Give a Comment | trackback

No Comments

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

  • Idranet

    Informazione e cultura
    design arte musica cinema letteratura

  • CERCA

  • Pubblicità

    Sergio Chierici Movie Passion

  • CATEGORIE

  • ARCHIVI

  • Social

  • PARTNERS