Installazioni: VI Cimice, di Claudia Maina

Federica Ratti
17 aprile 2009

Installazioni: VI Cimice, di Claudia Maina
[ 1 immagine ]

Il Cantiere SanBernardo di Pisa ospita, dal 18 al 28 aprile, “VI Cimice” un’installazione di Claudia Maina. In contemporanea, la vineria Il Ciglieri proporrà una mostra di disegni dell’artista novarese che raccontano la nascita delle installazioni e la realizzazione dei video.

«Nella sua ricerca, Claudia Maina utilizza spesso gli elementi domestici in chiave perturbante. E così, nella serie Mondo Cimice, un tavolo di formica, uno sgabello o delle sedie diventano i sostegni su cui costruire intere città, fatte di uomini-cimice intrappolati dentro a grappoli di bicchieri di cristallo.
Nella familiarità e nella quotidianità degli arredi – tratti dalla memoria personale dell’artista – , si insinua una distorsione, un elemento di panico. La condizione di disagio è costruita estremizzando una sensazione di calma apparente. In questa situazione di assoluta immobilità, lo spettatore è costretto a trattenere il fiato per paura di distruggere tutto. Basta un soffio per far crollare il castello di carte. Niente è sicuro all’interno di queste città verticali.
La dimensione psicotica dell’abitare è suggerita dall’accumulo di forme identiche, ossessive. La condizione di astenia comunicativa è totalizzante e si innesta su un piano intimo e privato. E così, in VI CIMICE i banchi di scuola evocano un paesaggio interiore, il tempo acerbo di chi si affaccia alla vita, con le sue ansie e fragilità. Le stesse che Claudia Maina fa emergere nelle relazioni impossibili fra individui-cimice. Prigionieri involontari costretti a lottare contro ostacoli trasparenti. In assoluto, sadico, silenzio.»
Claudia Maina, di Anna Lagorio

«Il corpo si disgrega in Falling Clothing, lasciandone traccia visibile in una caduta libera di vesti che come pennellate di colore luminoso invadono una tela nera. Questa celebrazione di assenza di fisicità ci racconta la difficoltà di lasciarsi veramente andare, abbandonandosi alla libertà di se stessi e alla bellezza. Nell’incessante precipitare di questi gusci vuoti risuonano melodie incrociate cantate dalla stessa autrice, materializzazione di un corpo che non c’è, proponendo una riflessione sui concetti di assenza e presenza, labilità ed effimera concretezza.
Essenze fragili, come poeticamente delicata la vita che passa attraverso il nostro corpo mettendo in comunicazione la profondità dell’essere con il mondo»
Parlami di me: gusci, scrigni e specchi nelle opere di Claudia Maina, di Elena Marcheschi

VI CIMICE, di Claudia Maina
In mostra Disegni, progetti e piccoli studi (18 aprile – 15 maggio 2009)
Il Ciglieri, via Giordano Bruno 18 – Pisa
Sabato 18 aprile, ore 19: inaugurazione e proiezione del video “Falling Clothing” del 2008

VI CIMICE, di Claudia Maina
Installazione e video (18 – 28 aprile 2009)
Cantiere SanBernardo, via Pietro Gori – Pisa
Sabato 18 aprile, ore 19: inaugurazione
L’installazione sarà visibile tutti i giorni dalle 18 alle 21

Tags: , , , ,

Category: Arte contemporanea, Installazioni | RSS 2.0 | Give a Comment | trackback

No Comments

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

  • Idranet

    Informazione e cultura
    design arte musica cinema letteratura

  • CERCA

  • Pubblicità

    Sergio Chierici Movie Passion

  • CATEGORIE

  • ARCHIVI

  • Social

  • PARTNERS