S’io fossi…vino. Epifanie dello spirito: i vincitori

Federica Ratti
7 giugno 2009

concorso_vp_

Sono stati proclamati i vincitori dell’edizione 2009 del Concorso letterario di Villa Petriolo S’io fossi vino. I nostri complimenti vanno a Giselda Campolo, Alessio Cannarozzo, Pier Paolo Catucci e Giovanni Puglisi che saranno premiati il 25 giugno nel corso della cerimonia che si terrà nella tenuta di Cerreto Guidi.

Il 31 maggio 2009, da bando, vengono proclamati i vincitori del terzo concorso letterario, a partecipazione libera, indetto dall’azienda vinicola Villa Petriolo “S’io fossi…vino. Epifanie dello spirito”, dedicato a Mario Soldati e al suo “Vino al vino”.
Quasi duecentotrenta i racconti giunti nella tenuta di Cerreto Guidi per questo ultimo concorso letterario nato e maturato dalla passione di Silvia Maestrelli per il vino e le parole che lo raccontano.

I racconti vincitori sono stati selezionati da una giuria composta da personalità impegnate nell’arte e nella valorizzazione del patrimonio enogastronomico e ambientale a livello nazionale, in un’ottica di contaminazione dei saperi che ha mosso la redazione dell’idea progettuale sin dal primo anno, il 2007. Per questa terza edizione, dal tema “S’io fossi…vino. Epifanie dello spirito”, i componenti della giuria – Enrico Ghezzi, critico cinematografico; Claudio Cinelli, regista teatrale; Roberto Cotroneo, scrittore e critico letterario; Federico Curtaz, enologo; Ernesto Gentili, giornalista enogastronomico, co-curatore della Guida Vini d’Italia de L’Espresso; Chiara Riondino, cantautrice; David Riondino, attore, comico e cantautore; Cristina Tagliabue, giornalista esperta in creatività e innovazione culturale; Carlo Tempesti, Sindaco di Cerreto Guidi; Edoardo Vigna, giornalista de Il Corriere della Sera – hanno decretato i seguenti vincitori:

I premio: racconto “Com’i’ sono e fui” di Giselda Campolo, Messina – 1.200,00 euro
GISELDA CAMPOLO – Nata a Messina, dove abita, è al I anno di Lettere Moderne. Ha pubblicato un racconto sul periodico Centonove, uno sull’antologia “Scrivere donna”. Ha collaborato e pubblicato sul giornale del Liceo Classico Maurolico. E’ tra le vincitrici del premio letterario “Calabria in giallo 2009”. Migliore attrice protagonista al concorso teatrale di Tindari nel 2008.

II premio: racconto “La vivace assonnanza con Barbara (Balbettii)” di Alessio Cannarozzo, Torino – 800,00 euro
ALESSIO CANNAROZZO – Nato nel 1987 a Torino, dove abita, scrive di sé: “Abbandonati gli studi scientifici, ho deciso di studiare ingegneria del suono, dilettandomi a inventare strumenti musicali, con la speranza di far di ciò un lavoro. Scrivo ormai da anni, folgorato, nei primi anni di liceo, dai versi di Campana e Rimbaud. Mi interesso di filosofia amando e ritrovandomi soprattutto negli scritti di Nietzsche e di Derrida”.

III premio: racconto “Climax – Le gioie di non andare fuori tema, Ovvero. S’i’ fossi vino” di Pier Paolo Catucci, Bitritto (Bari), e Giovanni Puglisi, Leonforte (Enna) – vini dell’azienda Villa Petriolo per un controvalore di 300,00 euro
PIER PAOLO CATUCCI – Nato a Roma nel 1988, risiede a Bitritto (Ba). Si diploma nel 2007 presso il Liceo Classico “Socrate” di Bari. Frequenta attualmente il II anno presso l’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo – Bra. Ha partecipato come giurato nel 2001 al Giffoni FilmFestival, nella sezione ragazzi.
GIOVANNI PUGLISI – Nato a Catania nel 1987, risiede a Leonforte (EN). Diplomato presso il Liceo Classico “N. Vaccalluzzo” di Leonforte nel 2005, frequenta il III anno presso l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo – Bra. Ha vinto il Premio letterario “Città di Leonforte” nel 2005, sezione “Poesia inedita”, premio speciale studenti. Ha vinto il concorso letterario “Villa Petriolo” nel 2008. Ha svolto sino al 2005 attività teatrale presso la Compagnia Teatrale della sua città “Il Canovaccio”. In possesso del diploma Bartender I livello.

Premio sezione “Il vino dell’amicizia” riservato agli studenti dell’ Istituto Superiore Statale F. Enriques di Castelfiorentino (Firenze) e dell’Istituto Alberghiero F. Martini (IPSSAR) di Montecatini Terme (Pistoia): racconto “Se io non fossi vino” di Francesco Innocenti, Montespertoli (FI) per la Scuola F. ENRIQUES e “Il vino nostro amore e figlio” di Cassandra Giuliani per la Scuola F. MARTINI – buono acquisto per pubblicazioni a tema enogastronomico per un controvalore di 300,00 euro.

Premio Internazionale Strada dell’olio e del vino del Montalbano Le Colline di Leonardo: racconto “Un valzer nel vino” di Nely Iveth Diaz Lopez, Palacaguina (Madriz, Nicaragua) – viaggio in Italia e soggiorno di una settimana sul Montalbano

Segnalazioni:– “Bevimi!” di Serena Gentilhomme, Besançon (Francia)
– “Un attimo troppo speciale” di Ivana Gini, Verona
– “Mascalese Gaetano detto Tannino” di Manuela Minelli, Roma
– “Come il vino” di Orfeo Paci, Capraia e Limite (Firenze)
– “Lo spirito di Camilla” di Sandra Frenguelli, Perugia
– “Il caso vino” di Filippo Taddia, Pieve di Cento (Bologna)
– “Stay BeWine” di Andrea Bellucci, Montelupo Fiorentino (Firenze)
– “Maisto Dabar” di Luigia Bencivenga, Bologna
– “Verderame” di Bruno Bianco, Montegrosso d’Asti (Asti)
– “Ebrezza” di Aurora Tosi, Seravezza (Lucca)
– “Domenica di sera” di Frank Spada, Udine
– “San Michele 46” di Giuseppe Androne, Allume (Messina)
– “Nonnismo in cantina” di Laura Grassi, Meda (Milano)

“Un concorso fortemente partecipato – il commento appassionato di Silvia Maestrelli, proprietaria di Villa Petriolo – che ci regala di anno in anno sempre nuove soddisfazioni ed accresce l’immaginario del vino di infinite suggestioni. Tutti i racconti di “S’IO FOSSI…VINO” potranno essere letti nei prossimi giorni sul sito di Villa Petriolo www.villapetriolo.com. Per i vincitori, di consueto, anche la pubblicazione del racconto per i tipi della casa editrice ETS di Pisa. Rinnovo i miei ringraziamenti a tutti i partecipanti, gli studenti delle Scuole coinvolte nel progetto, gli Enti che hanno riconfermato anche quest’anno il prestigioso Patrocinio, i giurati, i siti, i blog, le redazioni, gli amanti del vino e delle sue parole, che hanno contribuito a diffondere ampiamente il bando, rendendolo vivo e vivace. Nei giorni immediatamente precedenti la festa di premiazione, che si svolgerà il 25 giugno a Villa Petriolo, saranno rese note le opere multimediali premiate che, insieme a tutti gli originali contributi pervenuti a corredo dei racconti, saranno magnificate ed andranno ad arricchire gli interventi ad arte previsti per la cerimonia di giugno”.

Il concorso, ideato da Silvia Maestrelli e curato da Diletta Lavoratorini, si pregia della collaborazione della Regione Toscana e del Patrocinio ed il supporto del Comune di Cerreto Guidi, Circondario Empolese-Valdelsa, Le Terre del Rinascimento, Associazione Nazionale Città del vino, Fondazione CittàItalia, Dimore Storiche sezione Toscana, A.I.S. Toscana, Associazione Strada dell’olio e del vino del Montalbano Le colline di Leonardo, Comitato Dama di Bacco, Camera di Commercio di Firenze, Istituto Superiore Statale Federigo Enriques di Castelfiorentino (Firenze), Istituto Alberghiero F. Martini (IPSSAR) di Montecatini Terme (Pistoia), Confartigianato Firenze, casa editrice ETS di Pisa, Laboratorio di oreficeria Lamberto e Alessandro Piovanelli, Agenzia di Viaggi Turandot.

Il 25 giugno si svolgerà la cerimonia di premiazione dei vincitori nel suggestivo scenario di Villa Petriolo, antica “dimora di delizia” della famiglia fiorentina degli Alessandri. Per festeggiare insieme…”quella naturale inclinazione”.

Tags: , , ,

Category: Comunicati stampa, Concorsi, Poesia | RSS 2.0 | Give a Comment | trackback

One Comments

  • Tante, tante grazie da Villa Petriolo alla redazione di Idranet per l’attenzione costante prestata al concorso e ai nostri vincitori. A presto, buona domenica!

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

  • Idranet

    Informazione e cultura
    design arte musica cinema letteratura

  • CERCA

  • Pubblicità

    Sergio Chierici Movie Passion

  • CATEGORIE

  • ARCHIVI

  • Social

  • PARTNERS