Walls on walls off graffitismo che lascia il segno: chiude con un triplo appuntamento il progetto dedicato alla street art

Federica Ratti
22 giugno 2009

Walls on walls off graffitismo che lascia il segno
[ 1 immagine ]

Chiude con un triplo evento pubblico – due inaugurazioni d’opera e la presentazione dei risultati del workshop “Degrado U4” – il progetto Walls on Walls off, avviato lo scorso autunno ed interamente dedicato alla riflessione e all’approfondimento sul valore culturale, estetico e sociale dell’arte di strada. Il progetto, curato da Stefano Coletto per Fondazione Teseco per l’Arte e coordinato da Ilaria Mariotti, giunge alle ultime, interessanti, battute. Arte contemporanea dunque da vedere e da pensare, grazie al workshop aperto presso il Laboratorio d’Arte Contemporanea dello stabilimento Teseco e alla presenza dell’artista D*Face.

Il workshop, a cui partecipano artisti urbani, costituisce una importante occasione di confronto, sperimentazione e produzione ed è condotto dagli artisti Cuoghi Corsello che, oltre a coordinare i partecipanti in un intervento collettivo sulle pareti esterne del Laboratorio per l’Arte contemporanea di Teseco, interverranno con un loro lavoro nello spazio esterno dello Stabilimento medesimo. I lavori inizieranno lunedì 22 per chiudersi venerdì 26.

Proprio venerdì 26 è in calendario un appuntamento aperto al pubblico per la conclusione dell’iniziativa articolato in tre distinti momenti: l’inaugurazione di un wall drawing intitolato “Heavens above” e realizzato per l’occasione dall’artista D*Face in via fratelli Palme Touch (retro San Michele degli Scalzi – Pisa) in omaggio alla presenza pisana di Keith Haring di vent’anni fa e della produzione del suo ultimo murale presso la chiesa di Sant’Antonio a Pisa. In piazza San Michele degli Scalzi poi sarà attivo un sevizio navetta che permetterà agli interessati di raggiungere la sede Teseco di Ospedaletto per l’inaugurazione del lavoro “Paesaggi” di Cuoghi Corsello e del wall drawing curato nel corso del loro workshop “Degrado U4”.

Walls on Walls off è un progetto della Fondazione Teseco per l’Arte con Regione Toscana, Provincia di Pisa, Comune di Pisa in collaborazione con Gruppo Teseco, Dipartimento di Storia delle Arti – Università degli Studi di Pisa, Teatro Sant’Andrea /I Sacchi di Sabbia, Cinema Teatro Lux, Accademia di Belle Arti di Carrara, Accademia di Belle Arti di Firenze – Biennio di Arti Visive e Discipline dello Spettacolo, Pardossi Efra Srl, Caparol, mcm & partners, con il patrocinio della Fondazione Bevilacqua La Masa di Venezia. L’iniziativa rientra nel progetto locale 2008 sulle culture contemporanee presentato dalla Provincia di Pisa e finanziato dalla Regione Toscana.

FONDAZIONE TESECO PER L’ARTE
La cultura contemporanea è campo di attenzione prioritario della Fondazione. Nata nel 1998 per approfondire l’attenzione di TESECO per lo sviluppo sostenibile e responsabile, la Fondazione ne allarga i confini dall’ambiente alla dimensione sociale e culturale, promuovendo la sperimentazione d’avanguardia e la ricerca. La collezione d’arte contemporanea, il laboratorio d’arte contemporanea e la progettazione di manifestazioni culturali rappresentano gli aspetti più significativi delle iniziative della Fondazione.

Gli artisti / CUOGHI CORSELLO
Monica Cuoghi è nata a Semide in provincia di Mantova nel 1965; Claudio Corsello è nato a Bologna nel 1964. Monica e Claudio si sono conosciuti all’Accademia di Belle Arti Clementina di Bologna nel 1986 e dal 1989 hanno deciso di formare un unico nome; insieme hanno lavorato sui muri, hanno sperimentato e dato connotazioni diverse alla musica, al video, alla luce, e all’elettromeccanica, creando molteplici lavori dai “selettori” (macchine impossibili che selezionano oggetti elettrici, lampade, ecc) ai light box, ai vari modi di far tremare le sorgenti luminose; si sono cimentati con la performance visivo-sonore. Dal 1994 al 2006 hanno occupato grandi spazi dismessi (ex fabbriche) per “poter usare tutto il tempo della vita nelle nostre passioni e trasformare l’ambiente intorno in una grande opera che ci rappresentasse esteticamente ed eticamente”. Vivono e lavorano a Bologna.

Gli artisti / D*Face
D*Face è uno dei più prolifici e noti artisti urbani contemporanei della sua generazione. Lavora con un’ampia gamma di strumenti e tecniche, usando una famiglia di personaggi disfunzionali che tengono in ostaggio tutto ciò che cade dentro la loro presa per fare satira: una positiva scossa che sovverte l’ambiente oggi saturato dai media. Il suo obiettivo è di stimolare il pubblico non solo a vedere ma a guardare con attenzione ciò che gli sta intorno riflettendo sul sempre più bizzarro fascino che esercitano fama e celebrità, consumismo e materialismo; ripensando, rielaborando e sovvertendo l’immaginario emerso dal rifugiarsi per decenni nel consumismo materialistico, immaginario fatto proprio dalle banconote, dalla pubblicità, dai fumetti. Questi motivi iconici, immagini e generi culturali sono sovvertiti per esprimere una critica alla società dell’apparenza.

venerdì 26 giugno 2009 ore 18.30
PISA – VIA FRATELLI PALME-TOUCH (RETRO Piazza San Michele degli Scalzi)
HEAVENS ABOVE
D*Face

venerdì 26 giugno 2009 ore 19.30
PISA – LABORATORIO PER L’ARTE CONTEMPORANEA,
STABILIMENTO TESECO
Via C. L. Ragghianti 12 – Ospedaletto

PAESAGGIO
Cuoghi Corsello
intervento nello spazio antistante il Laboratorio per
l’Arte Contemporanea

DEGRADO 4U
lavoro conclusivo del Workshop CONDOTTO DA CUOGHI CORSELLO e svoltosi dal 22 al 26 giugno 2009 preso il Laboratorio per l’Arte Contemporanea, STABILIMENTO TESECO

Category: Arte contemporanea, Comunicati stampa, Eventi | RSS 2.0 | Give a Comment | trackback

No Comments

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

  • Idranet

    Informazione e cultura
    design arte musica cinema letteratura

  • CERCA

  • Pubblicità

    Sergio Chierici Movie Passion

  • CATEGORIE

  • ARCHIVI

  • Social

  • PARTNERS