Britain's Got Talent: la (mini) boy band "Connected" affascina giudici e… ragazze

Redazione
6 maggio 2010

Ragazze di tutto il mondo, siete pronte per una nuova boy band? Questi 5 ragazzi (età media 14 anni) hanno esordito sul palco di Britain’s Got Talent con la cover ‘I Want It That Way’ dei Backstreet Boys e hanno convinto tutti, pubblico e giudici che li hanno promossi al successivo round di eliminazione.

I Connected sono Conor (13 anni), Matt (12 anni), Harry (13 anni), Max (15 anni) e Miles (13 yrs); tra loro una coppia di fratelli, una di gemelli e un amico, che praticamente fa parte della famiglia. Da qui il nome della band… Amano la musica dei Westlife e dei Jackson 5, che sono la loro ispirazione; il loro sogno è quello di seguire le orme dei loro idoli Take That diventando la boy band del prossimo decennio. Piers Morgan, che è stato il biografo ufficiale dei Take That, ha affermato di riconoscere nei ragazzi il talento di una boy band agli albori. Solo Simon Cowell ha espresso una critica: “Siete 15 anni in ritardo, io credo che un gruppo come il vostro deve mostrarmi come dovrebbe essere una band moderna, e non cercare di impersonare qualcuno del passato.” Ciò nonostante la loro seconda performance, con ‘Ain’t No Mountain High Enough’, ha procurato ai Connected una vera ovazione da parte di giudici e pubblico e… un successo assicurato tra le ragazze, cosa che i giovani cantanti hanno apprezzato molto: “Un sacco di ragazze ora vogliono parlare con me – ha detto Max in un’intervista a News of the World – e per questo devo ringraziare BGT!” Connor ha aggiunto: “Nessuno di noi ha la ragazza, quindi fatevi avanti, siamo disponibili!”.
La giovane boy band ha anche alimentato critiche per il passato di due dei loro componenti. Pare infatti che il tredicenne Harry e il fratello Max abbiano partecipato (e quindi incontrato il giudice Cowell) durante la stagione 2007 dello show, senza riuscire ad arrivare alle semi-finali dal vivo, oltre ad essere apparsi in diversi talent shows simili a BGT. Infine Harry ha recitato in films e in diversi spot pubblicitari. Da questo le critiche verso i produttori di uno show che dovrebbe scoprire talenti sconosciuti.

Tags: , , , , ,

Category: Senza categoria | RSS 2.0 | Give a Comment | trackback

No Comments

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

  • Idranet

    Informazione e cultura
    design arte musica cinema letteratura

  • CERCA

  • Pubblicità

    Sergio Chierici Movie Passion

  • CATEGORIE

  • ARCHIVI

  • Social

  • PARTNERS