Cosa bolle in pentola? Pranzi collettivi per sostenere progetti creativi

Michela Mori
9 febbraio 2011

Cosa bolle in pentola? è una serie di pranzi collettivi per sostenere progetti creativi a Bologna.
Un pasto conviviale e sostenibile in cui progetti artistici e culturali in fase di sviluppo vengono presentati dai loro autori, e votati da tutti i commensali per scegliere a quale progetto assegnare il ricavato della giornata. Il primo appuntamento è per domenica 13 febbraio presso La Pillola, Via Castiglione 25, Bologna

Il pranzo è un’occasione di incontro tra produttori e fruitori, e allo stesso tempo promuove una nuova modalità di finanziamento, partecipata e sorridente. Cosa bolle in pentola? è stato sviluppato da Ossigeno! e La Pillola per proporre un modo conviviale di condividere le idee creative e le risorse (i soldi, il cibo e la buona volontà) presenti in città come nel circondario. In particolare portando a Bologna l’esperienza delle Sunday Soup di Chicago, che di recente è arrivata a Milano con Granaio e Tavola Periodica.
Il pranzo infatti non è solo un’occasione di finanziamento (il ricavato non dovrebbe in ogni caso superare i 500 euro) per il progetto ‘vincitore’, ma vuole consentire a produttori e utenti di conoscersi, confrontarsi ed attivare nuovi network e collaborazioni, con benefici non solamente economici.
Per poter presentare di persona il proprio progetto in occasione del pranzo del 13 febbraio 2011 è sufficiente compilare una scheda progetto (vedi le Linee guida) inviandola a cosabolle@gmail.com entro il 9 febbraio 2011. Al pranzo del 13 febbraio potranno essere presentati al massimo 5 progetti, selezionati tra quelli presentati.
Con progetti creativi si intendono tutte le tipologie di manifestazioni culturali e artistiche.
Per partecipare al pranzo e contribuire alla scelta del progetto da finanziare, si può prenotare entro il 10 febbraio 2011 e versare la quota individuale di 15 euro (7 euro per i bambini) in occasione del pasto.

Il pasto sarà preparato impiegando criteri di sostenibilità economica ed ambientale (impiego di materie prime provenienti dal territorio provinciale e di oggetti biodegradabili, scelta di materiali usati e scarti, etc).

Tutte le attività svolte per la realizzazione del pranzo sono svolte a titolo gratuito. Il ricavato del pranzo – che verrà assegnato al progetto più votato – risulterà quindi dalla differenza tra la somma raccolta con le quote individuali e i costi sostenuti (ingredienti, materiali, etc), e non dovrebbe superare i 500 euro.
Per esigenze di spazio al pranzo potranno essere presenti fino a 40 persone circa.

Cosa bolle in pentola è un progetto di Ossigeno! e La Pillola, sviluppato da Ilenia Gamberini, Alice Guastadini, Eléonore Grassi e Michele Restuccia, con il supporto culinario di Culinaria e Laura Cacciari.
Per saperne di più, e per prenotarsi: Ossigeno!

Tags: , ,

Category: Arte, Artisti, Comunicati stampa, Curiosità, Eventi, Iniziative | RSS 2.0 | Give a Comment | trackback

No Comments

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

  • Idranet

    Informazione e cultura
    design arte musica cinema letteratura

  • CERCA

  • Pubblicità

    Sergio Chierici Movie Passion

  • CATEGORIE

  • ARCHIVI

  • Social

  • PARTNERS