Per San Valentino “Innamorati dell’Arte” nella dolce Versilia

Michela Mori
9 febbraio 2011

Tra le tante manifestazioni ed eventi che si moltiplicano per la Festa di San Valentino, il Museo Ugo Guidi e gli Amici del Museo Ugo Guidi – Onlus propongono la mostra di dipinti, installazioni e disegni della coppia di artisti Monica Michelotti e Mario Carchini (Cobàs) dal titolo “Innamorati dell’Arte”, promossa dal Ministero dei Beni Artistici e Culturali – MiBAC, a cura di Vittorio Guidi e con la presentazione di Giovanna Riu.

Dalla presentazione di Giovanna Riu:
Lei
Lei “sposta”, simbolizza, immette nell’opera, attraverso la materia, elementi di forma e di senso simili a quelli che essa già possiede. Accontenta gli occhi e le mani, gioca con grafie e segni. Materializza immagini di archetipi che legano il percorso tra passato e presente.
La fantasia agisce come metafora, l’interiorità si svela con i suoi
travestimenti.
Prelevare, per Lei, è un modo diretto di affrontare il mondo. Assaggiarlo.
Contaminare l’arte con la realtà.
Lei registra nell’opera la sua esperienza totale ed, insieme, la grafia istantanea del suo tempo, in un atto di narcisismo indispensabile.
“Iscriversi tra la vita e l’arte”, ha dichiarato Rauschenberg.
Lui
Lui, caleidoscopico artista globale, si muove nel dedalo dei linguaggi visuali per capire-afferrare il nucleo misterioso magmatico da cui nascono i sogni dei suoi sogni.
Sublima in immagini.
Il desiderio di razionalità si frantuma lasciando scie luminose.
Interferenze emozionali rendono instabile l’equilibrio tra ansia e quiete.
Lui preleva dall’interno, dalle stanze dove il vivere deposita residui, scorie, fantasmi.
All’esterno la proiezione è su opere rigorose nella struttura formale. La tessitura del colore è sontuosa nella reiterazione del motivo, nella musicalità del ritmo, nella incisività del segno.
Apre, a sorpresa, su finestre: un oltre misterioso nel quale perdersi.
Apre su tagli estroflessi, chiusi.
Lui dipinge solo il rosso, tono magenta: rosso acceso che accoglie un’ombra di blu.
Sappiamo che in ogni testa vive un rosso diverso.
Per Lui il rosso non è solo un colore, è un territorio, lo usa in modo effuso, ma anche come le spezie, un solo bagliore, un pizzico, per dinamizzare.

Lei, Lui. Sono innamorati dell’arte?
Sono sedotti.
L’Arte ha bisogno degli artisti per esistere.”

La mostra, allestita nel “Museo Ugo Guidi” (MUG), (via M. Civitali 33 a Forte dei Marmi) e presso il Logos Hotel (via Mazzini 153 Forte dei Marmi), sarà inaugurata Domenica 13 febbraio alle ore 17 al MUG e sarà visitabile fino al 2 marzo presso il MUG su appuntamento al 348-3020538 o museougoguidi@gmail.com. Al Logos Hotel tutti i giorni con orario 10-23.

La Mostra è stata realizzata col contributo di Logos Hotel Forte dei Marmi – Co.M.P.A.S.S. Massa – Banca CC Versilia Lunigiana, e la partecipazione del Comune di Montignoso – Comune di Forte dei Marmi – Italia Nostra sez. Massa-Montignoso – Piccolo Teatro della Versilia; con l’adesione dell’Unione Europea, dell’International Council Of Museums, Regione Toscana, Toscana Musei, Edumusei, Provincia di Lucca, Sistema Museale della Provincia di Lucca.

Tags: , , , , , , ,

Category: Arte, Arte contemporanea, Artisti, Esposizioni, Installazioni, Mibac, Pittura | RSS 2.0 | Give a Comment | trackback

One Comments

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

  • Idranet

    Informazione e cultura
    design arte musica cinema letteratura

  • CERCA

  • Pubblicità

    Sergio Chierici Movie Passion

  • CATEGORIE

  • ARCHIVI

  • Social

  • PARTNERS