Mordillo in mostra al Museo Luzzati di Genova

Federica Ratti
2 luglio 2011

Chi, come me, è nato negli anni Settanta non può non conoscere e non amare i personaggi e i buffi animali (ricordate le giraffe?) di Mordillo che hanno caratterizzato quaderni, diari scolastici e gadget di ogni genere negli anni della nostra infanzia e adolescenza. Gli appassionati saranno quindi felici di sapere che, a partire dal 7 luglio 2011, il Museo Luzzati di Genova ospiterà la prima mostra italiana dedicata al cartoonist argentino.

Guillermo Mordillo è nato a Buenos Aires nel 1932. Nato in una famiglia di emigrati spagnoli, ha sempre disegnato fin dall’infanzia. Trasferitosi in Perù ha lavorato prima per la pubblicità, quindi come animatore di Braccio di Ferro una volta trasferitosi a New York. Ma è in Francia che ha maturato il suo stile personalissimo: disegni senza parole ma di grande comunicativa. Una scelta che si è rivelata determinante per la diffusione dei suoi disegni in molti paesi del mondo ma dettata inizialmente dalla necessità: «Ho cominciato a fare le vignette senza parole perché, all’epoca, non parlavo molto bene il francese e non potevo fare altrimenti» racconta l’artista a proposito dei suoi esordi.

Durante mostra sono previsti incontri con l’artista e laboratori sulla sua particolare tecnica del colore. L’artista sarà presente all’inaugurazione giovedì 7 luglio alle ore 18.

In occasione dell’inaugurazione grande parata di bambini e attori nei panni dei personaggi di Mordillo e di Altan, a cura del Teatro dell’Archivolto in scena nel Porto Antico con lo spettacolo Pimpa, Kamillo e il libro magico.

MORDILLO
7 luglio 2011 – 8 gennaio 2012
Museo Luzzati – Genova

Tags: , , , , , , ,

Category: Artisti, Esposizioni, Fumetti, Grafica, Illustrazione, Mostre | RSS 2.0 | Give a Comment | trackback

No Comments

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

  • Idranet

    Informazione e cultura
    design arte musica cinema letteratura

  • CERCA

  • Pubblicità

    Sergio Chierici Movie Passion

  • CATEGORIE

  • ARCHIVI

  • Social

  • PARTNERS