In Liguria “Alla scoperta dei suoni antichi”

Michela Mori
31 luglio 2011

Prosegue la Rassegna Internazionale di Musica Organistica “Alla scoperta dei suoni antichi”, la più importante manifestazione legata al mondo organario che si svolge in Liguria. Giunta alla XXX Edizione è organizzata da Luisella Ginanni Traverso, organista e Presidente dell’Associazione Musicale Amici dell’Organo di Genova, in collaborazione con l’Istituto Diocesano di Musica “G.B. Campodonico” di Chiavari e con il sostegno della Compagnia di San Paolo.

Pensata come un viaggio turistico musicale itinerante alla scoperta degli organi più antichi della regione, ha preso il via da Santa Margherita Ligure (GE) nella Chiesa di Nozarego sabato 16 luglio, anteprima della rassegna che si svilupperà ad agosto con appuntamenti quotidiani da giovedì 4 fino a venerdì 19 agosto.
Quattordici concerti ad ingresso libero in Chiese e Cattedrali tra le più belle del territorio site nelle località turistico-balneari lungo le riviere delle province di Genova e Savona. Com’è ormai tradizione, anche quest’anno, a strumenti ben conosciuti ed irrinunciabili per le loro caratteristiche foniche e lo stato di conservazione, si affiancano, per la prima volta, gli organi del Duomo di Savona, Cogorno, Varigotti e dell’Oratorio di N.S. di Castello di Savona, recentemente restaurato.
Tra i protagonisti spiccano alcuni tra gli organisti più famosi del panorama nazionale ed internazionale: Stefano Innocenti (Italia), François Espinasse (Francia), Luca Scandali (Italia), Raùl Del Toro (Spagna), Marimo Toyoda (Giappone) e giovani emergenti come gli italiani Gabriele Marinoni e Matteo Venturini entrambi formatisi in Liguria.

Una programmazione musicale che abbina come di consueto importanti capolavori della letteratura musicale con opere poco conosciute e che sfruttano al meglio tutte le potenzialità e le diverse caratteristiche tecnico-foniche degli strumenti scelti per i concerti. Il pubblico avrà così la possibilità di scoprire la ricchezza espressiva dei vari stili e dei differenti generi musicali che spazieranno dal quattrocento agli inizi del novecento.

Giovedì 4 agosto a Chiavari, nella Cappella del Seminario Vescovile con Stefano Innocenti eseguirà musiche sei-settecentesche (Scarlatti, J.S. Bach, Mozart) con l’organo Agati del 1840, esempio tipico della scuola organaria pistoiese del XIX secolo. Venerdì 5 agosto sempre Innocenti riproporrà il repertorio a Savona all’Oratorio di N.S. di Castello con l’organo Agati del 1863 che verrà suonato in pubblico per la prima volta dopo il restauro. Sabato 6 e domenica 7 agosto sarà la volta del tedesco Tobias Horn che per il concerto di sabato con l’organo Bernasconi (1904) della Basilica di San Giovanni Battista di Finalmarina proporrà musiche ottocentesche (Franck, Vierne, Guilmant Duprè, Lemmens), mentre domenica alla Chiesa di San Martino di Zoagli per l’organo Dell’Orto & Lanzini (2008) proporrà musiche seicentesche (Mendelssonhn Bartholdy, J.S. Bach). Lunedì 8 agosto si esibirà Gabriele Marinoni, nella Chiesa di Sant’Antonio di Sestri Levante; giovanissimo organista formatosi in liguria, proporrà musiche ottocentesche (Liszt, J.S. Bach, Schumann) su un Brondino Vegezzi Bossi del 1995. Martedì 9 agosto sarà la volta della giapponese Marimo Toyoda che suonerà musiche seicentesche su un Raccatagliata del 1779 pregevolissimo esemplare della scuola organaria ligure del XVIII secolo. Mercoledì 10 agosto si esibirà presso la Chiesa di San Lorenzo di Varigotti (SV) l’organista Luisella Ginanni, organizzatrice della rassegna che proporrà “La musica organistica in Piemonte al tempo dell’Unità d’Italia” con brani di Blanchi, Bodro, Cerreti, Corini, Quirici, Calegari e D’Andrea, su un organo piemontese Bernasconi del 1904. A Cogorno, giovedì 11 agosto presso la Basilica di San Salvatore dei Fieschi, il duo formato da Gianluca Capuano all’organo Dell’Orto & Lanzini (1993) e Stefano Bagliano al flauto dritto proporranno un confronto tra “Lo stile italiano e J.S. Bach”. Venerdì 12 agosto 2011 a Recco, presso la Chiesa di San martino di Polanesi, Matteo Venturini proporrà musiche tra gli altri di Scarlatti, Pergolesi e Anfossi su un Roccatagliata del 1690, uno fra gli strumenti più antichi della nostra regione. Sabato 13 agosto, Gabriele Catalucci, presso la Chiesa parrocchiale di Riva Trigoso proporrà musiche settecentesche (C.P.E. Bach, Stanley, Haendel) su un organo Tronci del 1896, pregevole esemplare della scuola organaria toscana. Domenica 14 agosto, nella Cattedrale di N.S. Assunta di Savona si esibirà il francese François Espinasse che suonerà musiche di Grigny, Franck, Tournemire e Alain su un Mascioni del 1935. Lunedì 15 agosto presso l’Oratorio di N.S. del Suffragio di Santa Margherita Ligure, Luca Scandali proporrà musiche cinque-seicentesche su un Roccatagliata del 1688. A chiudere la rassegna, venerdì 19 agosto, lo spagnolo Raùl Del Toro, sempre a S. Margherita Ligure all’Oratorio di San Bernardo proporrà musiche spagnole del cinque-seicento su un Roccatagliata (1789).

Trent’anni di concerti e di un’attività continuativa che l’Associazione Musicale Amici dell’Organo di Genova offre gratis al pubblico, ai Comuni e senza spese per le Chiese e le Parrocchie ospitanti, una rassegna possibile solo con il sostegno di sponsor privati. L’associazione in questo lungo periodo, ha rivestito un ruolo di primo piano nella diffusione della conoscenza della musica organisitica e nella valorizzazione del patrimonio organario di Genova della riviera ligure ottenendo il riconoscimento di importanti Enti Pubblici e privati.

La rassegna, organizzata dall’Associazione Musicale Amici dell’Organo di Genova in collaborazione con l’Istituto Diocesano di Musica “G.B. Campodonico” di Chiavari, è realizzata con il sostegno della Compagnia di San Paolo; con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Liguria, Regione Liguria, Provincia di Genova, Provincia di Savona, Comune di Chiavari, Comune di Cogorno, Comune di Finale Ligure, Comune di Rapallo, Città di Recco, Comune di Santa Margherita Ligure, Città di Savona, Comune di Sestri Levante, Comune di Zoagli. Si ringraziano inoltre per il fondamentale sostegno: il Capitolo della Cattedrale di N.S. dell’Orto di Chiavari, il Capitolo della Cattedrale di N.S. Assunta di Savona, Arciconfraternita di San Bernardo di Santa Margherita Ligure, Confraternita di N.S. del Suffragio di Santa Margherita Ligure, la Confraternita di N.S. di Castello di Savona, la Confraternita dei Disciplinati di Rapallo, i Parroci delle chiese sedi dei concerti.
Chiunque apprezzi questa attività e desideri che essa possa continuare in futuro può dare la propria adesione versando un libero contributo annuale a mezzo vaglia postale indirizzato ad Associazione musicale “Amici dell’Organo”, via Mertens 1/4 16131 Genova, oppure mediante bonifico sul c.c. bancario ad essa intestato presso Banca Popolare Italiana, coordinate bancarie IT 50 M 05164 01415 000000141682.

ingresso libero – inizio concerti ore 21.15

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Category: Festival, Live, Musica, Musica antica, Musicisti, Organo | RSS 2.0 | Give a Comment | trackback

No Comments

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

  • Idranet

    Informazione e cultura
    design arte musica cinema letteratura

  • CERCA

  • Pubblicità

    Sergio Chierici Movie Passion

  • CATEGORIE

  • ARCHIVI

  • Social

  • PARTNERS