“Good News From Africa…” L’attesa di un continente: una mostra fotografica di Carlo Maria Iannettone

Anna Caprioli
18 aprile 2013


Dal 27 aprile al 12 maggio si aprirà in provincia di Trento una mostra fotografica che ha come tema la terra africana, non celebrata per la bellezza del suo patrimonio naturale e per la sua diversità etnica rispetto al mondo europeo; la macchina fotografica ne ha ripreso la ricchezza della vita, gioiosa o sofferente che sia, l’interiorità, le emozioni, gli stati d’animo di chi lotta ogni giorno per sopravvivere o per affermarsi in questo vastissimo e per molti sconosciuto e soprattutto temuto territorio.

La mostra personale di Carlo Maria Iannettone, organizzata dal circolo fotografico “Il Fotogramma” di Nago-Torbole, è una rappresentazione del Continente africano degli ultimi 10 anni che vuole sottolineare, al di là degli aspetti iconografici classici di questa terra, lo stato d’animo di popoli che oscilla tra la rassegnazione e la voglia di riscatto, nel contesto di un quotidiano difficile ma certamente ricco di tratti unici. La raccolta si articola in tre momenti: l’Africa che vive e sorride, l’Africa che medita, l’Africa che si nega, sezione quest’ultima nella quale la presenza umana è solo “accennata” da alcuni elementi della vita quotidiana, come una porta o una finestra, elevati a simbolo “grafico” di un mondo non più disponibile al dialogo con chi concepisce solo sfruttamento. Si tratta davvero di “Good news from Africa…”?
“L’Africa di inizio millennio, tra un presente difficile ed un futuro negato. I conflitti, l’assedio delle multinazionali, il business della carità alimentano indifferenza e diffidenza. La semplicità del vissuto quotidiano esalta la grande dignità di popoli che rivendicano il diritto a riappropriarsi tanto della loro terra quanto della loro stessa esistenza.
Qui si continua a vivere e a sorridere. Ma c’è anche chi, fissando lo sguardo, pone un interrogativo o medita su un improbabile riscatto. Una porta o una finestra trascendono dalla loro dimensione domestica per incarnare un concetto di presenza-assenza, che li rendono simboli di un distacco silenzioso da una scena concepita da altri.
E noi che percepiamo l’antica energia di questa terra, talvolta complici inconsapevoli del suo destino, restiamo nell’attesa di buone nuove dall’Africa…” (l’Autore)

Carlo Maria Iannettone, fotografo e viaggiatore, ha esposto i suoi reportage sull’Africa in molte località (Roma, Cesena, Casalecchio di Reno (BO) e None (TO). Autore del libro fotografico “Ferengi – lo spazio e il tempo dell’attesa” presentato agli eventi e alla edizione 2008 de “La Spiaggia Ama il Libro” di Cervia – Milano Marittima (RA) e con il quale ha sostenuto in forma diretta una scuola-orfanatrofio in Mozambico gestita da una religiosa italiana.

Inaugurazione: Sabato 27 aprile 2013, ore 18
La mostra resterà aperta fino a domenica 12 maggio 2013
Orari apertura:
lunedì 15-18
da martedì a venerdì 15-22
sabato e domenica 17-22
Forte Superiore Nago – Torbole (TN)

Category: Comunicati stampa, Fotografia, Idranet, Mostre, Novecento | RSS 2.0 | Give a Comment | trackback

No Comments

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

  • Idranet

    Informazione e cultura
    design arte musica cinema letteratura

  • CERCA

  • Pubblicità

    Sergio Chierici Movie Passion

  • CATEGORIE

  • ARCHIVI

  • Social

  • PARTNERS