Momo, di Michael Ende

“Momo” è un romanzo fantastico di Michael Ende, famoso anche per essere l’autore de “La Storia infinita”.
Pubblicato nel 1973, portato sul grande schermo nel 1987 e poi nel 2001, racconta attraverso le vicende di una bambina come il tempo venga impiegato e sentito nella società occidentale contemporanea.

Momo è una bambina particolare: porta un grande cappotto ed è una piccola molto speciale.
Vive in un antico anfiteatro, sa portare la pace nei cuori litigiosi e far fiorire la fantasia degli altri bambini.
Quando arrivano in città gli “uomini grigi” tutto cambia: loro sono qui per prendere il tempo degli uomini. La gente comincia a vivere in modo frenetico, ad avere sempre più fretta; Momo sarà l’unica a mettersi contro questi loscgi personaggi per cercare di salvare il tempo di tutti gli abitanti della sua città.

Utilizzando la fantasia, un simbolismo fantastico e scegliendo l’innocenza dell’infanzia per dare un volto alla propria eroina, Ende attacca il consumismo e la frenesia della vita moderna, che nella sua continua evoluzione sacrificala qualità della vita fagocitando la felicità dell’uomo.

One thought on “Momo, di Michael Ende

  • 23 Febbraio 2010 in 19:22
    Permalink

    è bellissimo!!!!!!!!!!!!!
    Io sono una bambina di 10 anni e a scuola lo stiamo leggendo,e guardando sulla cassetta.
    SSSSSSSSSSSTTTTTTTTTTTUUUUUUUUUUUUUUPPPPPPPPPPPPPEEEEEEEEEENNNNNNNNNNNNNDDDDDDDDDOOOOOOOOOOOOO

Lascia un commento