CD: Il mondo che vorrei, di Vasco Rossi

Vasco Rossi Il mondo che vorrei

Esce ufficialmente oggi il nuovo CD di Vasco Rossi, intitolato “Il mondo che vorrei”, che è anche titolo del singolo tramesso già da qualche giorno dalle nostre radio. Dodici tracce inedite – ad eccezione di “Basta poco”, successo dello scorso anno, produzione dello stesso Vasco Rossi e di Guido Elmi (di Celso Valli per due canzoni), testi di Vasco Rossi, musiche realizzate in collaborazione con Tullio Ferro, Gaetano Curreri e Guido Elmi, che contribuiscono a confermare i differenti colori che ormai da anni caratterizzano le canzoni del Vasco nazionale: ballads alternate a rock più o meno “duro”; melodia cantata o soltanto sussurrata, ma sempre presente; su tutto, una vena sottile di malinconia.

“Il mondo che vorrei è un mondo dove si viaggia sempre e non si arriva mai”: a 56 anni e numerose esperienze, Vasco Rossi rimane poeta del dubbio e delle difficoltà nel rapporto con gli altri, siano essi persone ipocrite o falsamente sicure, oppure donne di cui si è innamorati… Ovviamente, i toni cambiano a seconda delle circostanze espresse nei testi (dal rock duro di “Gioca con me” alla dolcezza di “Vieni qui”), e più in generale il clima è di abbandono della “vita spericolata” a favore di una riflessione introspettiva forse più matura.

Oltre al CD, con un’originale copertina fotografica ricoperta da un’involucro in plastica con la “V” di Vasco in evidenza, è prevista anche l’edizione in vinile in tiratura limitata a 4.000 copie numerate: la riscoperta del vecchio “LP” è ormai una costante nell’attuale discografia, sia per motivi puramente acustici, sia per una certa vena nostalgica, sia per la bellezza e la “concretezza” del vinile di contro a supporti “volatili” come, ad esempio, un file digitale…

Un pensiero riguardo “CD: Il mondo che vorrei, di Vasco Rossi

Lascia un commento